Veterinario che regala cuccioli, è legale?

veterinario regala cuccioli

Un veterinario che regala cuccioli agisce nel solco della legge. Come qualsiasi privato cittadino, infatti, può cedere animali da compagnia seguendo alcune norme.

Perché si legge spesso su siti web e social network di veterinari che regalano gattini o cagnolini? La spiegazione è semplice. Grazie ai clienti con cui si trova ad avere a che fare tutti i giorni, il veterinario o la veterinaria ha la possibilità di sapere quando c’è una cucciolata in zona e quando i proprietari non possono o non vogliono tenere i cuccioli.

Per questo è facile trovare un veterinario che regala cuccioli, per conto proprio o per conto di terzi che si rivolgono al professionista per assicurare a cani e gatti una famiglia amorevole. Un pet owner si rivolgerà più facilmente al veterinario di fiducia per sapere cosa fare se non può più tenere un cane, piuttosto che a un estraneo.

Un veterinario ha cuccioli in regalo, come deve muoversi?

Che la cucciolata venga da uno dei suoi animali domestici personali, da quello di uno dei suoi clienti o da animali in stato di randagismo, il veterinario è persona adatta a trovare a ogni membro della cucciolata una nuova casa. Questo perché ha a che fare tutti i giorni con amanti degli animali, persone che desiderano una compagnia per il proprio gatto o il proprio cane e che sanno già cosa voglia dire occuparsi di un amico a quattro zampe.

Cosa dovrebbe fare un veterinario che regala cuccioli? Prima di tutto, rispettare la legge secondo la quale i cuccioli non vanno separati dalla mamma prima dei 60 giorni. Nessuno come i professionisti della salute degli animali sa quanto possa essere dannoso separare il cucciolo dalla mamma in maniera brusca e traumatica.

Se il trauma è già avvenuto e per qualsiasi ragione un veterinario trova cuccioli senza genitori, come amante degli animali e professionista della loro salute saprà come comportarsi. Infatti è bene che faccia una visita di controllo ai piccoli e magari effettui le prime vaccinazioni ai cani o ai gatti prima di metterli in regalo.

Veterinari che regalano gattini e cagnolini: dove trovarli

Un professionista che vuole dare una nuova casa a un cucciolo si rivolgerà a persone fidate che conosce già. Primi fra tutti i suoi clienti, i quali hanno già in casa un animale domestico e sanno quali responsabilità e quali sacrifici comporti averne uno. Così saranno già preparati, sapranno quando fare il primo vaccino al gatto o al cane, e soprattutto avranno già un veterinario di riferimento.

Se non basta mettere annunci sulla bacheca del proprio studio, il veterinario che regala cuccioli potrà rivolgersi ai social network. Anche in questo caso, meglio cercare prima nelle vicinanze in modo da assicurarsi che l’animale abbia una casa sicura e confortevole. Altrimenti, grazie ai social oggi è possibile raggiungere potenziali proprietari anche dall’altra parte d’Italia.

Attenzione al veterinario che ha cuccioli in regalo e deve spedirli da qualche parte. Bisogna che si informi sul benessere degli animali durante il trasporto e che dia al cane o al gatto tutta la documentazione necessaria per viaggiare in modo sicuro e legale. Ricordiamo infatti che qualsiasi altra modalità viene considerata traffico illegale di animali.

Cosa fare se non si trova una famiglia adottiva

A meno che possa tenerli con sé, il veterinario che regala cuccioli e non trova una famiglia adottiva ha altre vie. Spesso infatti questi professionisti conoscono e collaborano con associazioni di volontariato. Saranno loro a occuparsi insieme al veterinario dei cuccioli in regalo e ad accudirli finché non troveranno una casa.

Il legame che si stringe sul territorio tra volontari, associazioni, veterinari e pet owners è importantissimo. Crea una catena di solidarietà grazie alla quale è più facile mettere insieme animali e famiglie. Così ogni cucciolo in regalo che è rimasto orfano oppure non può essere accudito dai proprietari della mamma potrà trovare una nuova casa.

Veterly, l’app per la cura dei tuoi animali

Articoli correlati

CBD uso veterinario
Veterinari

CBD a uso veterinario, di cosa si tratta

L’utilizzo della cosiddetta “cannabis terapeutica” è sempre più diffuso per trattare patologie croniche e problemi di salute degli umani. L’applicazione del CBD a uso veterinario