Veterinari online, come gestire le richieste dei clienti

veterinari online

Lo sappiamo: alcuni pet owners aprono chat online con il veterinario per i motivi più assurdi. Mettiti nei loro panni, mantieni la calma e impara a gestire le richieste. 

In genere, quando un cliente scrive al veterinario online con domande sui propri animali, lo fa con intenzioni del tutto genuine. Qualcosa nell’aspetto o nel comportamento del suo pet lo preoccupa e ha bisogno prima di tutto di rassicurazioni. D’altra parte, però, se di mestiere fai il veterinario, non puoi essere a disposizione per chiacchierare con i tuoi clienti a qualsiasi ora del giorno e della notte. Come stabilire i giusti confini?

Come comportarsi con chi scrive al veterinario online per un consulto gratis?

Quando ricevi un messaggino su whatsapp a orari assurdi oppure un’email nel weekend, ti senti tra due fuochi. Da un lato sai che il tuo lavoro ha degli orari precisi e vorresti che i clienti li rispettassero. Hai una famiglia, degli amici, hobby e impegni nel tempo libero a cui non vuoi rinunciare con una disponibilità perpetua. Dall’altro però, se fai il veterinario è perché ami gli animali e il pensiero che uno dei tuoi pazienti a quattro zampe stia male ti fa soffrire. 

È bene imparare a porre i giusti limiti tra te e i tuoi clienti, per non rischiare un collasso del tuo equilibrio lavoro/vita privata. Prova a far presente ai pet owners che portano i loro animali da te che anche i veterinari online hanno degli orari da rispettare. Spiega con calma quali sono i giorni e gli orari in cui sei a disposizione per rispondere a un’emergenza o fare una visita in telemedicina e chiarisci che, in tutti gli altri casi, il pronto soccorso veterinario è la giusta soluzione. 

Una serie di risposte gentili ma ferme dovrebbe dare un freno a chi scrive frequentemente al veterinario online per un consulto gratis. Se invece si tratta di un’occasione unica e il pet owner ti sembra veramente preoccupato, valuta la situazione. Fatti inviare qualche foto o qualche dettaglio sulle condizioni dell’animale e, se ti sembra che si tratti veramente di un’emergenza, invia al cliente l’indirizzo del pronto soccorso veterinario più vicino. Se invece la situazione ti sembra sotto controllo, spiega che visiterai il pet non appena sarai nuovamente in studio. Sii sempre cortese: anche se ti sembra uno scocciatore, la persona che ti ha scritto è solo molto preoccupata per il suo animale da compagnia. 

3 modi per arginare le chat online con il veterinario

Se i tuoi clienti hanno l’abitudine di scriverti a qualsiasi ora del giorno e della notte per chiedere un consulto online o ti telefonano sul cellulare privato, è arrivato il momento di mettere dei paletti. Là dove una spiegazione gentile non basta, metti in atto qualche trucchetto per difendere la tua vita privata dalle chat online moleste. Ecco qualche esempio. 

  1. Utilizza due numeri diversi per il lavoro e la vita privata: spesso le chat online con il veterinario avvengono su whatsapp, quindi ti basterà spegnere il numero di lavoro la sera e nei weekend. 
  2. Sfrutta chatbot e messaggi automatici. Anche se non è giusto che ti scrivano nel fine settimana, non vuoi lasciare i clienti da soli ad affrontare un’emergenza che riguarda la salute del loro pet. Imposta un messaggio automatico che ricordi i tuoi orari di lavoro e suggerisca numeri o indirizzi degli ambulatori che forniscono il pronto soccorso veterinario h24. 
  3. Usa Veterly! Puoi eliminare del tutto le chat online con il veterinario iscrivendoti al nostro servizio e lasciando ad ogni cliente il codice univoco per scaricare l’app. Così avranno un veterinario online a cui fare le domande opportune, ma potrai scegliere tu quando accedere al software e rispondere. 

Puoi fissare anche dei consulti veterinari online nei casi di emergenza, che rimarranno nello storico dell’animale di cui ti occupi e potranno essere pagati direttamente dall’app. Così puoi dire addio alle telefonate e ai messaggini nel cuore della notte, e allo stesso tempo assicurarti che gli animali che hai in cura abbiano sempre le giuste attenzioni. 

Veterly, l’app per la cura dei tuoi animali

Articoli correlati

CBD uso veterinario
Veterinari

CBD a uso veterinario, di cosa si tratta

L’utilizzo della cosiddetta “cannabis terapeutica” è sempre più diffuso per trattare patologie croniche e problemi di salute degli umani. L’applicazione del CBD a uso veterinario